Share:

I VITIGNI NAZIONALI

La coltivazione della vite in Italia
ha origini molto antiche. Già nelle opere letterarie di Plinio e Marziale sono riportati dei riferimenti a dei particolari vitigni coltivati nell’antichità.
Alcuni vitigni, grazie alla fama acquisita mediante il commercio dei loro pregiati vini furono impiantati nel corso dei secoli in regioni anche molto diverse da quella d’origine, soppiantando i vitigni locali. Al tempo stesso, in epoche storiche più buie, dopo i danni causati da guerre o epidemie alcuni vitigni di maggior produttività e minor qualità presero il posto di vitigni pregiati. Per tale ragione nel corso dei secoli parecchi studiosi si dedicarono allo studio delle caratteristiche morfologiche dei vari vitigni per consentire il riconoscimento dei vitigni più pregiati e tentare un lavoro di catalogazione delle uve note al fine di evidenziare le analogie fra piante coltivate in regioni differenti e identificare eventuali sinonimi.

Si dividono in:
Vitigni Nazionali
: – I Greci – I Lambruschi – Le Malvasie – I Moscati – Le Schiave – I Trebbiani – Le Vernacce.

Tutte le info sui vigneti regionali e nazionali (fonte italyeno.com/vitigni/nazionali).

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Assistenza Chat
X